Sul territorio del Comune di Bardonecchia viene promossa da qualche tempo la campagna “Salviamo le api: adotta anche tu un alveare” organizzata dall’Associazione Turincity.

logo-salviamo-le-api-con-loghi

TURINCITY è un’associazione senza scopo di lucro nata nel 2006. Si è fatta promotrice nel corso degli anni di molteplici eventi di natura culturale, annovera tra i suoi scopi istituzionali anche la promozione di “interventi strutturali sul territorio ecocompatibili con l’ambiente e le sue risorse, per concorrere alla tutela ed al miglioramento della qualità della vita” (art. 3 Statuto sociale).
Per offrire il proprio contributo attivo in termini di salvaguardia dell’ambiente porta avanti da anni una campagna di sensibilizzazione dei cittadini per il rispetto di quanto viene comunemente definito “ecosistema”, anche se molti hanno un’idea corretta di cosa sia e di cosa significhi comprometterne i suoi equilibri.
Ispirandosi ad un pensiero attribuito ad Albert Einstein, secondo il quale “se un giorno le api dovessero scomparire, all’uomo resterebbero soltanto quattro anni di vita”, l’associazione Turincity ha deciso di occuparsi della salvaguardia di quello che a torto viene spesso considerato semplicemente un fastidioso insetto: l’APE.

api_bayer
Se è pur vero che l’affermazione di Einstein appare a prima vista spropositata, è altrettanto innegabile che senza le api la nostra agricoltura sarebbe gravemente danneggiata: senza le api l’impollinazione sarebbe quasi assente, causando la scomparsa di molte specie vegetali ed il crollo della produzione ortofrutticola con conseguenze devastanti per la civiltà umana, se si considera che è proprio grazie alla gigantesca forza lavoro delle api che si produce oltre un terzo delle scorte alimentari di molti Paesi.
Purtroppo negli ultimi anni la popolazione delle api ha registrato un notevole declino: alcune specie sono ora estinte, altre sono in continua sofferenza. Gli scienziati si stanno arrovellando per trovare le cause e gli antidoti: malattie, perdita dell’habitat naturale e prodotti chimici tossici (in particolare pesticidi) sono tra i fattori principali.

Api norte in seguito a contaminazione da pesticidi
Api norte in seguito a contaminazione da pesticidi

Anche la Procura della Repubblica di Torino ha studiato a lungo il fenomeno della moria delle api ed il PM Raffaele Guariniello ha recentemente concluso l’indagine incriminando un noto produttore ed un noto distributore di potenti pesticidi a base di clothianidina (utilizzati tipicamente nella coltivazione del mais). La clothianidina è un principio attivo che manda in tilt il sistema nervoso dei preziosi insetti: le api non riescono a fare ritorno agli alveari e vanno incontro a morte certa. L’accusa formulata è: danni al patrimonio zootecnico nazionale.
Turincity, oltre a condividere le campagne contro l’uso dei pesticidi, sta promuovendo in proprio un’attività di diffusione della conoscenza del problema della moria delle api e di raccolta fondi finalizzata all’impianto ed al mantenimento di nuovi alveari mediante la campagna denominata “Salviamo le api: adotta anche tu un alveare”.
L’attività di comunicazione viene svolta mediante una capillare distribuzione di materiale informativo presso gli esercizi commerciali dove è possibile effettuare la propria donazione, nonché mediante la creazione di “Punti APE” dove viene effettuata la raccolta fondi accompagnata da una degustazione dei vari tipi di miele. Nei Punti APE è anche possibile ricevere da apicoltori professionali una approfondita informazione sull’apicoltura e sulle minacce contemporanee.

I fondi raccolti sono destinati all’acquisto di nuove arnie per ospitare nuove famiglie di api il cui miele alimenterà una vera e propria catena di solidarietà a favore della popolazione delle api.

Chi aderisce partecipa all’acquisto di una famiglia di api con la propria casetta, ha la possibilità di visitare la sua arnia quando vuole e sulla casetta ha applicata l’etichetta con il proprio nome e cognome.
L’associazione Turincity in omaggio fornisce 5 kg. di miele all’anno per la durata di cinque anni, per un totale di 25 kg.
Tutto questo facendo una donazione di 145,00 €.

L’offerta è attivabile da tutta Italia, con consegna inclusa. E da tutta Europa con spedizione a carico del destinatario.
Si può anche “regalare” la donazione, consentendo al beneficiario di ricevere gratuitamente la fornitura di miele e finanziando ancor più l’importante attività per la salvaguardia dell’ambiente.
Per aderire…. Una volta effettuata la donazione, inviare via email il proprio nome, cognome e indirizzo civico, scrivendo il giorno e il metodo di pagamento. Il miele in omaggio sarà spedito entro il mese di Settembre 2016 per la durata di cinque anni (se la donazione è stata fatta entro Maggio, se sarà fatta dopo il mese viene consegnato il Settembre del 2017).

Modalità per le donazioni:
-BONIFICO BANCARIO, IBAN IT66Y0690601016000000000661 – intestato ASSOCIAZIONE TURINCITY

Nessun commento