In occasione della riunione di quest’anno del Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi svoltasi a Bassano del Grappa, l’attenzione si è concentrata sul tema della «Green Economy»

95cfe708-c634-43d5-b309-9d9aecc61a20
Alcuni studenti del Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi

Demografia e qualità della vita, innovazione sociale e turismo sostenibile, modelli di consumo e cultura sono stati alcuni aspetti relativi al tema «Green Economy» che sono stati discussi da circa 80 studenti da sette Stati alpini in occasione del Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi (YPAC). Insieme hanno formulato dieci richieste: in particolare chiedono una pianificazione territoriale sostenibile che preveda sufficienti aree verdi ed eviti uno sviluppo eccessivo. Si chiede inoltre che le strutture turistiche non utilizzate siano risanate in base a criteri sostenibili, anziché procedere alla costruzione di nuove. Con un’altra proposta si intende promuovere la comprensione del principio dell’ecobilancio (Life Cycle Assessment), cioè far comprende alle persone qual è l’impatto di un prodotto sull’ambiente nell’intero ciclo di vita considerando la sua produzione, l’utilizzo e lo smaltimento.

Ospiti dell’YPAC sono stati alcuni giovani del progetto della CIPRA «Youth Alpine Express», che sono giunti a Bassano con mezzi di trasporto sostenibili e hanno dimostrato come si possono ridurre le emissioni di CO2 all’insegna del motto «100 punti per una buona giornata». Consumando prodotti e svolgendo attività si provoca l’emissione di CO2, la quantità di emissioni viene convertita in punti. L’obiettivo è non consumare più di 100 punti al giorno per persona, in modo che il clima si mantenga in equilibrio. A Bassano i partecipanti hanno sviluppato insieme misure per la compensazione dei punti in esubero: ad esempio evitando per un mese prodotti con imballaggio in plastica, oppure ponendosi determinati obiettivi, come rinunciare al caffè e alla carne, o coltivare verdure per l’autoconsumo. Si è svolto un vivace scambio con gli studenti dell’YPAC così come con attori politici, in particolare con sindaci della regione, l’assessore ai giovani di Bassano del Grappa, il segretario generale della Convenzione delle Alpi Markus Reiterer e Andreas Pichler, vicedirettore della CIPRA International.

Nessun commento