I comuni alpini cercano di rafforzare la partecipazione giovanile

0
248
“Nei paesi di montagna la politica dovrà confrontarsi sempre di più con i giovani”
Scambio di esperienze da pari a pari: giovani e politici in dialogo durante la manifestazione finale YSAM
Se i comuni alpini voglio attuare una politica a misura delle nuove generazioni, devono offrire qualcosa ai loro giovani. Qualcosa di concreto, un ruolo politico, prospettive di lavoro e crescita personale. Il progetto  svizzero YSAM ha mostrato come rafforzare la partecipazione giovanile nei comuni alpini. In Svizzera un nuovo marchio premia i comuni propositivi con i giovani…
“Nel comune di Planken (Liechtenstein), dopo una serie di lunghe esperienze di confronto fra poltica locale e i giovani del territorio, abbiamo appreso che i politici devono confrontarsi e relazionarsi con i giovani, se si vogliono cogliere le grandi sfide del futuro. Solo a queste condizioni può avere successo la partecipazione”, dichiara il consigliere comunale Josef Biedermann alla conclusione del progetto “Youth Shaping Alpine Municipalities” (YSAM). Per un anno e mezzo il progetto ha fatto incontrare giovani, politici e operatori giovanili di sette comuni alpini in Italia, Slovenia, Germania e Liechtenstein. YSAM ha puntato sullo scambio di esperienze internazionali. La partecipazione giovanile non si ferma dopo la conclusione del progetto YSAM: ogni comune si è impegnato a relaizzare un progetto concreto con forte valenza simbolica insieme ai giovani. A Kranjska Gora/Slovenia, ad esempio, borse di tela realizzate su design dei giovani argineranno la proliferazione dei sacchetti di plastica. Il progetto ha il sostegno dell’associazione “Città alpina dell’anno” ed è finanziato dal progetto UE “Giovani in azione” e dalla fondazione Heidehof. Sono solo alcuni spunti ma possono aiutare a voltare pagina, rilanciando una politica che dia prospettive ai giovani di montagna.
Anziani e giovani scambiano esperienze durante una gita in montagna
In Svizzera i comuni particolarmente impegnati a favore dei giovani possono candidarsi per il nuovo marchio “Comune di montagna – La gioventù, il nostro futuro” del Gruppo svizzero per le regioni di montagna (SAB). La SAB intende così contrastare l’esodo dei giovani dalle loro valli di provenienza. I primi comuni hanno già ottenuto il riconoscimento. I prossimi comuni a ricevere il marchio saranno scelti dai giovani in base a un elenco di criteri della SAB.
BardoNews

Nessun commento