T.r.i.P. Montagna: per il futuro delle Alpi

0
175

“Abitanti della città e della montagna per uno sviluppo sostenibile”

Il Collegio Regionale Guide Alpine del Piemonte, Agrap (Associazione gestori rifugi alpini e posti tappa del Piemonte) e Sweet Mountains (rete di promozione del turismo responsabile sulle Alpi) si uniscono per rappresentare e sostenere il lavoro di oltre 500 tra piccole imprese, professionisti e operatori sul territorio regionale che ogni giorno accompagnano il processo di trasformazione in atto nel turismo alpino. E con l’aiuto delle associazioni Dislivelli e Cantieri d’alta quota si pongono l’obiettivo di dare rappresentanza all’associazionismo piemontese impegnato nella salvaguardia e valorizzazione del territorio montano…

La Rete T.r.i.P. Montagna per il Turismo responsabile in Piemonte nasce per promuovere e valorizzare il crescente fenomeno del turismo dolce e sostenibile in montagna, che consiste nel valorizzare le differenze e le peculiarità di ogni Luogo, dal dialetto alla cucina, dai colori agli odori, dai paesaggi agli assaggi; consiste nello scambio di culture esterne e interne; consiste nel graduale inserimento del visitatore nella realtà locale, rispettandone i tempi, i riti, gli usi, perfino le imperfezioni.
La Rete T.r.i.P. Montagna per il Turismo responsabile in Piemonte si propone di sostenere questa nuova forma di turismo in crescita capace di creare nuovi posti di lavoro tessendo una rete virtuosa tra strutture ricettive, produttori agricoli e professionisti della montagna generando un flusso crescente di ricadute economiche e culturali sul territorio. Un nuovo patto tra città e montagna per tutelare, valorizzare e promuovere i 400 chilometri di montagne piemontesi in modo durevole e responsabile.

(Fonte Associazione Dislivelli www.dislivelli.eu)

Nessun commento